Home Rassegna stampa Attività 2012 Ufficio stampa Zandonai COMUNICATO STAMPA del 7 dicembre 2012
COMUNICATO STAMPA del 7 dicembre 2012 PDF Stampa E-mail

«RICCARDO ZANDONAI INCONTRA CHARLES DICKENS
IL GRILLO DEL FOCOLARE»

Il Grillo del Focolare di Riccardo Zandonai. Conferenze di presentazione all’opera in programmazione per venerdì 14 dicembre Se qualcuno si aspettava da Michael Hollington una conferenza accademica su Dickens e Il Grillo del Focolare (venerdì 30 novembre alla Sala Filarmonica di Rovereto), sarà stato sorpreso per il modo anticonvenzionale e appassionato che è proprio del grande studioso inglese, noto per le monografie dickensiane e per l’instancabile attività svolta in tutta Europa e in Australia soprattutto in questo bicentenario dalla nascita dello scrittore inglese.
La presentazione di Dickens nei suoi tratti biografici essenziali, determinanti per la sua produzione letteraria, è stata seguita da una sezione relativa ai rapporti con l’Italia, anche perché uno dei viaggi nel nostro paese ha preceduto immediatamente la stesura del Grillo del Focolare. Di particolare interesse, preparata proprio per l’intervento a Rovereto, è stata la lettura innovativa della novella che darà origine alla ‘commedia in musica’ di Zandonai prossimamente allestita a Rovereto: rovesciando un’interpretazione vittoriana legata al trionfo della fedeltà e di altri buoni sentimenti e convenzioni (una cosa che aveva molto disturbato, fra gli altri, anche Lenin), Hollington scava nel fondo dei rapporti familiari messi in scena da Dickens, trovandovi una inedita attenzione alle implicazioni affettive e sessuali della vita coniugale, soprattutto quando tra questi è sensibile il divario d’età. Come dice il professore emerito di Cambridge: “è una novella non banale, che merita di essere letta con nuovi occhi, andando oltre l’apparenza”.Dopo questa introduzione a Dickens seguita dall’anteprima dell’opera zandonaiana (Ombretta Macchi, soprano, Gabriele Spina, tenore, Filippo Bulfamante, pianoforte), con l’appuntamento di giovedì 6 dicembre (Civica scuola musicale) si è entrati nel vivo del lavoro compositivo con un’analisi particolarmente puntuale sul piano storico e musicologico. Una commedia musicale tra realtà e finzione e tra modernità e tradizione è stata la traccia della relazione di Carlo Todeschi, ma non si è assistito solo ad uno studio minuzioso dell’opera di Zandonai e degli altri autori che lo hanno preceduto nel trattare il soggetto dickensiano: Todeschi ha interagito con grande efficacia con Maria Antonietta Marongiu che, al pianoforte e con interventi descrittivi appropriati, ha presentato alcune delle molte fantasie e trascrizioni derivate da questa prima opera di Zandonai.
 Entrambi gli appuntamenti erano previsti all’interno del ciclo «Riccardo Zandonai incontra Charles Dickens. Il grillo del focolare» organizzato dal Centro internazionale di Studi Riccardo Zandonai insieme all’Accademia roveretana degli Agiati, alla Civica scuola musicale “R. Zandonai”, alla Biblioteca civica “Tartarotti” e ad una serie di altre associazioni cittadine.
Mentre presso la biblioteca civica rimane allestita la mostra “Duecento anni di racconti” (tra Dickens e Zandonai) e dopo quattro felici incontri con le scuole elementari (ancora in biblioteca) per presentare con parole e musica il soggetto dickensiano, si guarda ora all’allestimento dell’opera con cui Zandonai, nel 1908, si è fatto conoscere al pubblico italiano e europeo.


Venerdì 14 dicembre presso la Sala Filarmonica (ore 20.45) sarà presentato Il Grillo del Focolare in forma semiscenica con la direzione di Filippo Bulfamante e la regia (un’elaborazione di grande originalità) di Giuseppe Calliari.

 
by a4joomla